martedì 6 giugno 2017

Something falls

Last Leaves - Something Falls (Matinée Recordings)

Sono passati cinque (5) anni da quando abbiamo scoperto che tre quarti dei leggendari e indimenticati Lucksmiths avevano messo in piedi una nuova band insieme al batterista dei Great Earthquake Noah Symons: i Last Leaves. Un paio di demo su Soundcloud, un album atteso per il 2015 e mai arrivato, e poi il silenzio. Ieri notte, uno dei rari aggiornamenti dalla cara vecchia Matinée Recordings mi ha fatto sobbalzare il cuore: c'era una nuova canzone dei Last Leaves da ascoltare, e sarebbe uscita su disco! Something Falls farà parte di Matinée Idols, compilation che celebrerà i vent'anni della storica label californiana, e che vedrà coinvolte vecchie glorie (Popguns, Catenary Wives, Math And Physics Club) e nuove leve (Tinsel Heart, Royal Landscaping Society) dell'indiepop che qui amiamo. Ma è il suono dei Last Leaves che oggi mi commuove: più pieno e a prima vista direi anche più elettrico rispetto a quello dei Lucksmiths, porta però con sé ancora quelle stesse melodie agrodolci capaci di incantarmi (e non potevano mancare riferimenti metereologici, come un inside joke garbato e fuori dal tempo). In attesa di un sette pollici vero e proprio (The Hinterland, previsto "nelle prossime settimane"?), godiamoci questa nuova canzone in repeat:



Last Leaves - Something Falls

1 commento:

matteo ha detto...

Che meraviglia; se gli togli thomas alva edison è una canzone dei Lucksmiths